Gli incastri piani (forme singole, i cerchi e le figure geometriche)

Hai mai sentito parlare di “incastri piani”?

Nel Metodo Montessori vengono presentati dai 14 mesi!

Si tratta di una base quadrata di legno, con un foro per l’incastro della figura geometrica.

Ogni figura è dotata di un pomello per la presa. Ci sono tre serie di incastri: le forme singole (cerchio, quadrato e triangolo), i cerchi in gradazione e l’incastro delle tre figure geometriche.

Inizialmente si propone al bambino un incastro singolo. Soltanto quando il bambino ha raggiunto lo scopo del lavoro e mostra quindi poco interesse, si può proporre anche il secondo (quadrato) ed infine il terzo (triangolo).

Solo a questo punto si può introdurre l’incastro piano dei cerchi in gradazione ed, in seguito, l’incastro con tre figure geometriche.

Gonzagarredi

La presentazione segue passaggi sempre molto lenti e privi di parole. Una volta presa l’attività, bisogna sedersi alla destra del bambino e nominare il lavoro.

Prendere la forma dal pomello con la mano sinistra, sollevarla e nominarla. Dopodiché toccare il perimetro della forma e del foro con la mano destra. Incastrare la figura e rimettere l’incastro al suo posto, sulla mensola con l’aiuto del bambino.

Perché proporre gli incastri piani?

Proponendo gli incastri piani aiuterai il bambino a:

  • sviluppare i piccoli movimenti della mano,
  • esercitare la coordinazione occhio-mano,
  • sviluppare la concentrazione.

Ricorda di proporre ogni cosa al bambino gradualmente, con calma e facendola trovare già in un posto dell’ambiente (per stimolare il riordino).

Se hai bisogno di un video di presentazione, oppure hai domande scrivimi a:

info@cosmomontessori.com

Se non lo hai già fatto iscriviti alla newsletter , in modo da rimanere aggiornat* sugli articoli e le novità del sito!

Mi trovi anche su Instagram e sulla pagina Facebook! 🙂

Fonte immagine: gonzagarredi

Condividi con:

Categories:

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.