“Gemme Montessori: gli oggetti di intrattenimento”

“Gemme Montessori” è una rubrica mensile.

Una/due volte al mese pubblicherò un post riguardante proposte o consigli Montessori “pratici”, da proporre a casa.

L’argomento di oggi riguarda gli oggetti di intrattenimento da proporre ad un bambino da 3 a 24 mesi.

È bene premettere che generalmente un bambino, soprattutto nei primi mesi di vita, vive dei momenti in cui tende spesso ad agitarsi. I motivi possono essere tanti: fame, sonno, noia, difficoltà nella digestione…

Contrariamente a quanto si crede, i momenti di crisi e/o pianto esistono anche nelle scuole e nido a Metodo Montessori 😊.

Per questo motivo si propongono alcuni oggetti con lo scopo di intrattenere e calmare i bambini in un momento di agitazione e/o pianto.

Vediamo insieme quali sono:

  1. La trottola.

Quest’ oggetto è sicuramente conosciuto, da molti di voi, in legno. Ai bambini viene invece proposto in metallo e con un manico, che se tirato e spinto verso il basso emette un suono, un movimento, una luce, una canzone…

Di seguito due proposte di acquisto:

2. Gli strumenti musicali.

Adorati da ogni bambino (e adulto), non sono da considerarsi solo un gioco di intrattenimento!

Tra i tanti aspetti positivi, permettono infatti lo sviluppo della coordinazione oculo- manuale.

Infatti, attraverso il loro utilizzo, il bambino si rende conto che agitando lo strumento produce un suono. Da quest’ azione causa-effetto ne rimarrà così stupito che inizierà ad utilizzarli senza sosta! 😊

3. Il bastone, o palo, della pioggia.

Questo strumento ha il “potere” di calmare i bambini e di stimolare la loro curiosità.

4. Il carillon.

Sapevate che è uno strumento molto antico? Nasce infatti sul finire del 1700!

Questo oggetto porta in sé un fascino speciale, derivante dalla melodia, dal meccanismo visibile (in alcune tipologie di carillon), dal movimento…

Regalare un carillon ad un bambino è un gesto originale nonché bello, perché lo accompagnerà lungo tutta la sua vita. Ai bambini, generalmente, i carillon piacciono perché hanno la capacità di farli rilassare e calmare.

Ricordo ancora il mio: una giostra che si chiudeva e che, nel momento in cui si girava la manovella per attivarlo, iniziava una musica…

Quasi “per magia” si aprivano le finestre (di velluto rosse) ed all’interno si intravedevano questi cavallucci con una ragazza/bambina.

Ancora oggi, nell’attivarlo, ne rimango incantata e rivivo tanti bei ricordi della mia infanzia.

Credo sia proprio questa la caratteristica del carillon: creare un legame “intimo” con la persona che lo utilizza, un legame che durerà per sempre!

Di seguito, altri link che potrebbero interessarti!

Se vi va, potete propormi qualche gioco o attività Montessori, così da parlarne insieme a info@cosmomontessori.com.

Alla prossima ed un caro saluto da CosmoMontessori! 😊

Condividi con:

Categories:

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *